zerOFF

Presentazione

logoL’Associazione Culturale ZerOff presenta la terza edizione di Prospettive, rassegna cinematografica intesa come momento di aggregazione per la condivisione di immaginari ed esperienze. Prospettive, che quest’anno si compone di tre appuntamenti scegliendo quale suo cardine tematico il rapporto tra cinema e musica, propone una grande novità per il 2017: una serata completamente dedicata ai film musicati dal vivo, in collaborazione con il Conservatorio Francesco Venezze di Rovigo. Il cinema, da sempre “fabbrica dei sogni”, deve buona parte del suo potere immaginifico al ruolo della musica, in esso presente sin dalle sue origini. Se infatti, all’epoca del muto, la visione cinematografica si avvaleva abitualmente dell’accompagnamento di musiche dal vivo eseguite in sala durante la proiezione, con l’affermazione del cinema sonoro la musica si è posta sempre più come parte determinante della costruzione delle atmosfere filmiche, limitandosi solo di rado al mero compito di “commento musicale”. La musica nel cinema funge, di volta in volta, da presagio di ciò che sta per accadere sullo schermo, da rinforzo alle emozioni o da contrasto alle immagini, con un sorprendente effetto di potenziamento delle suggestioni trasmesse dal film. Nel caso del musical, è addirittura l’intero sviluppo narrativo a strutturarsi su canzoni e danze, costruendo la fortuna di questo genere cinematografico sulle possibilità espressive alla base del rapporto tra cinema e musica. Attraverso la rassegna di quest’anno, Prospettive propone un viaggio a ritroso, che giunge fino alle origini del cinema, alla scoperta del legame affascinante che unisce la musica e le immagini in movimento.

Presidente
Barbara Migliorini

Vice Presidente
Camilla Ferrari

Direttivo
Alessandra Chiarini


Prospettive nasce dalla collaborazione tra l’Associazione ZerOff, ideatrice della rassegna cinematografica, e Fondazione Banca del Monte di Rovigo che dall’esordio promuove e sostiene il progetto condividendone gli obiettivi. Impegno, passione e professionalità rendono Prospettive ogni anno più convincente. In questa seconda edizione, l’iniziativa propone allo spettatore un nuovo percorso che, attraverso il cinema, volge l’attenzione verso una problematica di forte impatto sociale: la “migrazione”. Essa costituisce infatti un tema difficile e dibattuto che, nell’arco del tempo, ha generato numerose e contrapposte opinioni, ma soprattutto domande che fino ad ora sembrano restare prive di risposte, per la complessità che comporta. Prospettive intende proporsi come un contributo per riflettere sull’argomento con cognizione e umanità. Prima della visione lo spettatore avrà l’opportunità di un confronto con coloro che quotidianamente vivono tra le realtà più dure che il drammatico flusso migratorio degli ultimi anni ha prodotto. In seguito, senza dimenticare l’aspetto più prettamente cinematografico, alcuni critici introdurranno, da un punto di vista tecnico e dettagliato, le opere in programma.

Associazione Culturale ZerOff – Fondazione Banca del Monte


L’Associazione Culturale ZerOff di Rovigo prosegue la sua attività organizzativa incentrata sulla manifestazione Prospettive, ancora una volta sostenuta dalla Fondazione Banca del Monte di Rovigo. Per questa terza edizione il programma scelto si basa sulla vicenda dei rapporti fra cinema e musica, da cui il titolo della rassegna, che si svilupperà partendo da un film musicale del 1953, Spettacolo di varietà di Vincente Minelli con i grandi ballerini Fred Astaire e Cyd Charisse ed il pianista Oscar Levant, prosegue con il capolavoro Disneyano Fantasia, del 1940, il primo grande film a cartoni animati nel quale sono illustrati magicamente autori come Bach, Beethoven, Dukas, Cajkovskij e Stravinsky. L’ultima serata prevede la proiezione di due film musicati dal vivo: L’emigrante di Febo Mari cineasta italiano che ha diretto il film raccontando la storia di un nostro emigrante e The Immigrant di Charlie Chaplin pellicola molto nota. Per i due ultimi film, muti, si è previsto l’accompagnamento musicale a cura del M° Aurelio Zarrelli con i giovani del Conservatorio Francesco Venezze di Rovigo. Il progetto ha lo scopo di rendere evidente l’accoppiamento film – musica come sintesi naturale di un mondo sostanzialmente onirico, nel quale la forza dell’immagine è completata dalla potenza espressiva della musica. Il carattere educativo, e nello stesso tempo divertente, della manifestazione ha indotto la Fondazione Banca del Monte di Rovigo a sostenere il progetto, che non mancherà di riscuotere il successo che abitualmente accompagna l’iniziativa di ZerOff.

Luigi Costato
Presidente
Fondazione Banca del Monte


Fin dalla prima edizione questa amministrazione ha sostenuto il progetto Prospettive, curato da ZerOff, giovane associazione nata nel 2012, che con determinazione e competenza incentra la propria attività su temi sociali e culturali, affrontando le problematiche della quotidianità e dell’esistenza comune in tutte le loro sfaccettature e complessità. Una profonda riflessione che viene proposta al pubblico attraverso la visione di rassegne cinematografiche e film d’autore. Nella prima edizione del 2015, i film presentati da Prospettive sono stati occasione per indagare la delicata questione della famiglia; la seconda edizione del 2016 si è concentrata sulle drammatiche vicende dell’immigrazione di massa. Il tema di questa nuova edizione è sicuramente di immediato impatto ed accattivante: esaminare il rapporto tra cinema e musica; accompagnare lo spettatore alla scoperta dell’intrinseco legame che unisce lo scorrere delle immagini, la narrazione filmica e le note della colonna sonora. Apparentemente una proposta più leggera, ma di certo non meno impegnativa dal punto di vista della ricerca cinematografica. Il programma, strutturato come un viaggio a ritroso nel tempo, giungerà fino all’epoca del muto, periodo nel quale la musica già contribuiva a rendere unico e magico lo spettacolo cinematografico. Sono convinto che anche questa nuova edizione di Prospettive troverà il gradimento del pubblico in generale e di quanti amano il cinema o la musica, dato che la serata conclusiva della rassegna sarà accompagnata dalle colonne sonore eseguite dal vivo dagli allievi del Conservatorio Francesco Venezze di Rovigo, e che quanti interverranno agli incontri potranno arricchire il loro bagaglio culturale trascorrendo al contempo una piacevole serata. Ringrazio infine la Fondazione Banca del Monte di Rovigo il cui prezioso sostegno ha permesso di poter continuare il felice percorso del progetto Prospettive.

Marco Trombini
Presidente
Provincia di Rovigo


È con grande soddisfazione che il Conservatorio Francesco Venezze di Rovigo accoglie l’edizione 2017 della rassegna cinematografica Prospettive promossa dall’Associazione Culturale ZerOff. Non si tratta, infatti, di una semplice ricezione degli eventi proposti all’interno dell’Auditorium del Venezze, bensì di una fattiva forma di collaborazione concretizzantesi nella serata di sabato 14 ottobre quando le musiche originali composte per i due film muti L’emigrante e The Immigrant risuoneranno dal vivo nell’esecuzione di un ensemble da camera degli studenti del Conservatorio che animerà le partiture di alcuni giovani compositori e del M° Aurelio Zarrelli, già titolare di cattedra al Venezze e ora suo prezioso collaboratore a contratto all’interno del Dipartimento di nuove tecnologie e linguaggi musicali. La partecipazione attiva del gruppo di studenti, oltre a testimoniarne le qualità musicali e strumentali, evidenzia anche l’apertura verso una forma di espressione artistica e professionale che sembrava essere oramai dimenticata, ma che oggi giorno, grazie anche alle numerose operazioni di recupero e rilettura dei film muti, appare destinata ad assumere nuova vita. In particolare questa esperienza non è per il Venezze una semplice occasione dettata da una fortunata ma fortuita coincidenza, bensì un’ipotesi di lavoro, di studio e di ricerca – i cui primi frutti sono già emersi nel recente passato – che, all’interno dei corsi di Composizione applicata alle immagini in rapida e sensibile evoluzione, è destinata a trovare presumibilmente ulteriori e sempre più frequenti applicazioni. L’auspicio, infine, va al benevolo accoglimento che il pubblico vorrà riservare all’accurata e accattivante proposta culturale e artistica promossa da ZerOff nelle tre serate all’insegna del cinema e del suo rapporto con la musica.

Giuseppe Fagnocchi
Direttore Conservatorio F. Venezze di Rovigo

© zerOFF 2012 - All right reserved